CERTIFICATI ANAGRAFICI - COMUNE DI ALIMINUSA - sito web ufficiale

Vai ai contenuti

Menu principale:

CERTIFICATI ANAGRAFICI

SERVIZI PER IL CITTADINO > PER ESSERE CITTADINO

Ai sensi dell'art.1 della tariffa (All. A del DPR 26 ottobre 1972) i certificati anagrafici sono soggetti all'imposta di bollo fino all'origine: per tanto il funzionario che li emette deve redigerli in carta bollata.
Restano salve le esenzioni per lo specifico uso quale tali certificati sono destinati.

Esenzione dall'imposta di bollo
I certificati anagrafici possono essere rilasciati in ESENZIONE dall'IMPOSTA DI BOLLO (comunemente chiamati in "carta semplice" solo per gli usi espressamente previsti dalla legge (tabella allegato B del DPR 642/1972 scaricabile da qui in formato pdf), nonchè dalle specifiche leggi speciali

L'esenzione da Bollo è specificata, Mai generica
Pertanto i cittadini nel richiede qualsiasi certificato anagrafico, se ritengono di aver diritto all'esenzione, devono obbligatoriamente indicare l'uso e la norma di legge che la prevede, uso e norma che dovranno essere riportate dal funzionario sul certificato.

Si ricorda che
L'Acquisizione di tale notizia, poichè è conseguente all'adempimento di un obbligo di legge, quello fiscale rientra fra i fini istituzionali e pertanto NON costituisce violazione della privacy.

Responsabilità per omesso pagamento dell'imposta di bollo.
Ai sensi dell'art.25 del DPR 642/1972 chi non corrisponde, in tutto o in parte, l'imposta di bollo dovuta sin dall'origine è soggetto al pagamento del tributo, ad una sansione amministrativa dal cento al cinquecento percento dell'imposta.

N.B.: Si ricorda che le certificazioni anagrafiche possono essere autocertificate ai sensi del DPR 445/2000 in esenzione dall'imposta di bollo.



Ultima revisione di questa pagina: 12 aprile 2013


 
cerca nel sito
Torna ai contenuti | Torna al menu